JOVANOTTI a Padova in un concerto unico e per certi versi epico. Sabato 13 luglio sono andato a vedere Lorenzo in concerto a Padova e tutto sembrava andare liscio.

Gianni Morandi e il Ministro Zanonato vanno a trovarlo in camerino nel relax “prima dell’esibizione”. Poi, la prima pioggia a pochi istanti dall’ora prevista per l’inizio del concerto. Lorenzo comincia ugualmente il concerto per ritrovarsi a breve sotto un diluvio che ha messo a rischio la struttura e bagnato tutte le apparecchiature rendendole inservibili. Concerto interrotto.

jova16Subito i Tecnici si mettono freneticamente al lavoro per tentare di asciugare il palco, gli strumenti, i computer, i led wall ma la pioggia e il vento continuavano sempre più violenti. Per fortuna la pioggia cessa di cadere e 2 ore dopo il concerto può riprendere.
E’ sorprendente vedere riempire nuovamente il prato dello Stadio da tutte le persone che si erano andate a rifugiare sotto le tribune e in ogni punto di passaggio coperto. Quasi tutto il pubblico era ancora lì e aveva aspettato tutto quel tempo il suo idolo.
Lorenzo non taglia una sola canzone dalla scaletta. La pioggia purtroppo penalizza alcuni effetti scenici e tecnici del live che non sono rientrati in funzione. Nonostante ciò il concerto termina quasi alle 2! Storicamente è forse quello che è andato più oltre nella notte fonda.

Fortunatamente io c’ero a documentare tutto. Sto ricevendo un oceano di complimenti per il reportage, compresi quelli dello stesso Lorenzo. Quasi tutti esaltano anche il ritmo: un’ora che vola via. In realtà i primi 22 minuti sono un solo piano sequenza senza nessun taglio. Lorenzo ieri mi ha detto che ho inventato un nuovo linguaggio televisivo. Vero, amo il piano sequenza, mi dà un senso di reale e di vero. Può reggere solo quando chi stai riprendendo riempie totalmente lo schermo, soprattutto con i contenuti di ciò che dice o che fa accadere.

Vieni, ti porto via con me nel camerino, nella pace del pre-concerto, nel diluvio devastante, nella speranza di riprendere e nella felicità di 35.000 ragazzi che, insieme a Lorenzo, hanno vinto pioggia, vento e freddo.

GUARDA QUESTO PROGRAMMA STREPITOSO!

firma-red-ronnie2

jova17

commenta-articolo

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.